Sicurezza dei sistemi critici

Abstract

Le caratteristiche di sicurezza e affidabilità delle piattaforme di calcolo e comunicazione sono sempre più cruciali per  il benessere e la sicurezza della nostra società. La progettazione, realizzazione e messa in opera di piattaforme sicure di calcolo e di comunicazione richiede l'adozione di tecniche e misure adeguate a molti livelli, cominciando da quello fisico, e proseguendo con quelli hardware e software, di organizzazione delle reti e dei dati, includendo anche quelle crittografiche e/o steganografiche. Dal punto di vista della sicurezza ci proponiamo di riprogettare l'infrastruttura software di base dei sistemi e delle reti, nonchè di sviluppare tecniche di analisi automatica per valutare applicazioni distribuite sensibili. Nel contesto della sicurezza semantica dei sistemi complessi investigheremo alcuni dei problemi critici per l'applicazione di metodi di verifica e validazione automatica a codice sorgente, progettazione hardware e modellazione di sistemi concorrenti e distribuiti. Dal punto di vista della sicurezza a livello fisico ci proponiamo di includere opportune tecniche di sorveglianza e/o robotica e/o telepresenza all'interno delle normali piattaforme di calcolo e di comunicazione.

Partecipanti non strutturati

L. Balduzzi, E. Cambiaso, G. Costa, A. Merlo, N. Noceti, R. Traverso, L. Verderame, L. Zini

Keyword ERC

  • PE6_2 Computer systems, parallel/distributed systems, sensor networks, embedded systems, cyber-physical systems
  • PE6_3 Software engineering, operating systems, computer languages
  • PE6_4 Theoretical computer science, formal methods, and quantum computing
  • PE6_5 Cryptology, security, privacy, quantum crypto
  • PE6_7 Artificial intelligence, intelligent systems, multi agent systems
  • PE6_8 Computer graphics, computer vision, multi media, computer games
  • PE6_11 Machine learning, statistical data processing and applications using signal processing (e.g. speech, image, video)

Keyword H2020

  • ICT 1 – 2014: Smart Cyber-Physical Systems
  • ICT 5 – 2014: Smart Networks and novel Internet Architectures
  • ICT 7 – 2014: Advanced Cloud Infrastructures and Services
  • ICT 30 – 2015: Internet of Things and Platforms for Connected Smart Objects
  • ICT 32 – 2014: Cybersecurity, Trustworthy
  • ICT EUB1 - 2015: Cloud computing including security aspects
  • EUJ 1 – 2014: Technologies combining big data, internet of things in the cloud

Campi applicativi

Crediamo che sia poco sensato cercare di individuare una breve lista dei possibili domini applicativi  per i risultati della nostra ricerca, visto che questa si concentra sulle proprietà basilari di sicurezza per qualsiasi sistema hardware e/o software. In altri termini, qualsiasi dominio applicativo beneficerebbe della presenza di un maggior livello di sicurezza ed efficienza nei "pilastri" su cui si basa.

Enti, università e centri di ricerca con cui si collabora

  • ADEVREPAM (FR)
  • Department of Information Technology , National Institute of Technology (IN)
  • ETH Zurich
  • Eurecom
  • Fondazione Bruno Kessler
  • IEIIT-CNR
  • Imperial College , London (UK)
  • INRIA
  • LIP6, Université Pierre & Marie Curie, Paris 6 (FR)
  • Pontifícia Universidade Católica do Rio Grande do Sul (BR)
  • Queen Mary University of London
  • Rensselaer Polytechnic Institute (US)
  • Universitat Politècnica de València
  • Università di Bologna
  • Università di Salerno
  • Università di Torino
  • University of Paris Diderot (Paris 7)
  • Uppsala University

Torna ai programmi di ricerca

Sei qui: Home

Questo sito usa i cookie.